Il restyling della mia casa

Il restyling di un piccolo appartamento

Restyling della mia casa. Vi capita mai di sfogliare una rivista di arredamento e di essere presi dalla voglia irrefrenabile di rivoluzionare la vostra casa? A me, purtroppo, succede spesso. La mia casa viene definita, da amici e parenti, un continuo cantiere. Mobili che entrano ed altri che escono. La direzione? Il mio garage. Ho una spropositata quantità di oggetti. Molti sono stati acquistati in occasione di fiere o mercatini, altri mi vengono inviati per pubblicità dalle aziende.
In questo ultimo periodo, però, la situazione mi era davvero scappata di mano. Le pareti della mia casa si erano trasformate in dei veri e propri scaffali. Potevo far concorrenza ai migliori negozi dell’usato della zona. Avevo ‘cianfrusaglie’ nascoste ovunque: sotto il divano, dietro l’armadio, sotto il letto. Eh si, era arrivato il momento di fermarmi e di mettere un po' d’ordine in casa! Sono intervenuto in particolare su tre aspetti e voglio farvi vedere il risultato. Documentandomi e con l'aiuto di Matteo, mio compagno di restyling, abbiamo trasformato il parquet, le pareti ed una vecchia credenza.
Il restyling di un piccolo appartamento
Per iniziare voglio farvi vedere due foto di come era prima la mia casa.
IL PARQUET.
Essendo il mio appartamento molto piccolo ho deciso di colorare il parquet di bianco. Il bianco dona luminosità all’ambiente e lo fa sembrare più grande. Per prima cosa mi sono armato di una levigatrice a nastro ed ho tolto lo strato di vernice dal parquet sino ad arrivare al legno grezzo.
Dopo aver finito, ho rimosso la polvere con l’aspirapolvere e poi con uno straccio leggermente imbevuto d’acqua. A questo punto, utilizzando sia il pennello che il rullo, ho passato un impregnante trasparente per legno ma con all’interno una piccola quantità di colore bianco. In questo modo l’effetto della pittura non è totalmente coprente. Il vostro parquet diventerà bianco ma lascerà intravedere le venature del legno. Questo trattamento conferirà al pavimento un aspetto più vissuto, e naturale, soprattuto in alcuni punti. E’ stato un lavoraccio, ma vi assicuro che la fatica è stata premiata dal risultato.
LE PARETI.

Da tempo, vedendo alcuni scatti di zone living sulle riviste, mi ero innamorato di una tonalità di verde smeraldo. Essendo un colore dal ‘carattere deciso’ e dalla tonalità non chiara, dovevo trovare un modo per ‘alleggerirlo’ e per non far risultare l’ambiente soffocante. Ho deciso di inserire nella parte bassa delle pareti la boiserie di colore bianco. In questo modo, con il parquet chiaro, avrebbe alleggerito e illuminato ancora di più la stanza. Ed ecco il risultato. Che ve ne pare? Io trovo il mio soggiorno molto elegante.
LA CREDENZA

Dulcis in fundo arriva lei. Una veccia credenza che mi ha regalato Elena, una vicina di casa. Ho deciso di ridipingerla di nero e mettere all’ interno una carta da parati che richiamasse il colore delle pareti. È cosi bella che ho deciso di dedicarle un articolo sul blog. Lo leggerete presto.
Allora, Sbagliati, cosa ve ne pare? Il lavoro non è terminato. Manca, ancora, qualche piccolo accessorio ed una credenza da inserire in adiacenza della parete della televisione da utilizzare come base d’appoggio. Non potevo aspettare ancora: avevo voglia di mostrarvi i primi risultatI! Questo nuovo restyling della mia casa mi piace tantissimo e, soprattutto, la maggior parte dei miei oggetti vintage ha trovato la sua collocazione.

4 Comments

  1. Marina ha detto:

    Bellissima… il colore verde alle pareti continua a convincermi poco ma questa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *