Cosa vedere a Burano: isola dei colori e del merletto

Cosa vedere a Burano: isola dei colori e del merletto


Cosa vedere a Burano. Tutti voi conoscete il romanticismo, la bellezza e la lunga tradizione di una delle città più belle d’Italia: Venezia. Adoro visitarla e perdermi tra le sue strette ‘calle’. Ogni stradina sembra un passaggio segreto che ti porta alla scoperta di mondi incantati e di paesaggi da mozzare il fiato. Se state pensando di visitare Venezia, o se state programmando un tour in Veneto, non potete non visitare una piccola isola: Burano.
Come arrivare a Burano da Venezia
Da Venezia raggiungerete Burano in circa 45 minuti, basta prendere la linea 12 del vaporetto da Fondamenta Nove. Vi troverete catapultati in un piccolo borgo che vi regalerà tantissime emozioni e i suoi scorci vi lasceranno senza fiato.
Cosa fare a Burano
Sarà facile perdersi per le viette di questo piccolo borgo. Visitate l’unica piazza dell’isola: Piazza Galuppi. Verrete rapiti dall’atmosfera che si respira, da tutti i suoi negozietti ed i buonissimi ristoranti.
Il museo del merletto
Burano, inoltre, è un’isola con una lunga tradizione: la lavorazione del merletto. È d’obbligo la visita al Museo del Merletto, situato in adiacenza a Palazzo Podestà. L’antico edificio gotico era proprio la sede della famosissima Scuola Merletti. Non finisce qui. Passeggiando per le vie di questo fantastico borgo potrete vedere all’interno di alcuni negozi delle donne all’opera durante la lavorazione del merletto. Vi daranno dimostrazione di questa antica arte e vi racconteranno aneddoti e peculiarità della lunga tradizione che la caratterizza.
Il campanile storto di Burano
Pensate che l’unico monumento storto in Italia sia la torre di Pisa? Sbagliato. Se visiterete Burano vi ricrederete. Alto e imponente troneggia su questa piccola isola il campanile storto. Il campanile ha dato i primi segni di cedimenti subito dopo essere stato costruito nel Settecento. Nel tempo la sua pendenza è aumentata sino a richiedere degli interventi di consolidamento nel 1970.
Le case colorate
La caratteristica dell’isola di Burano sono le case colorate. Tutte di un colore diverso: un vero spettacolo per gli occhi. Sapete per quale motivo le abitazioni sono così colorate ed una diversa dall’altra? Il Veneto, ahimè, è una terra dove la nebbia è molto frequente e fitta. Secondo un’antica leggenda i pescatori del posto per distinguere la propria casa tra la nebbia, al rientro dalle battute di pesca, utilizzarono lo stratagemma di dipingerle ognuna con un colore diverso. Ogni colore rappresentava e distingueva in modo unico la loro casa.
Passeggiando tra queste case colorate sarà difficile tenere in borsa la macchina fotografica o il cellulare. Io, ovviamente, non ho resistito.
Quindi, se state programmando il vostro viaggio a Venezia, l’isola di Burano è sicuramente uno dei luoghi da visitare. Con questa breve guida alla mano sono sicuro che visiterete i posti più tipici di questa piccola isola. Buon viaggio.

Rispondi