Apparecchiare la tavola in stile shabby chic

Tavola shabby chic. Buongiorno Sbagliati. Tra le ultime tendenze in fatto di interior design, lo shabby chic è un particolare stile che si caratterizza per il suo porsi al crocevia tra l’elegante e il finto trasandato, dove oggetti di lusso e vintage si combinano anche con elementi sostenibili, ecologici e all’insegna del riciclo creativo. La cura del dettaglio è fondamentale affinché il risultato sia sorprendente. Lo shabby chic nasce nella Gran Bretagna degli anni ’80 per emulare lo stile delle case di campagna, ma è in questi ultimi anni che è diventato una vera e propria moda in fatto di arredamento, grazie alla sua raffinatezza che sa evocare atmosfere di altri tempi. Anche molti ristoranti italiani si stanno muovendo in questa direzione, ispirandosi allo shabby chic per decorare le loro tavole. Perché non farlo anche a casa per stupire i vostri ospiti in occasione di una cena? Con qualche accessorio di classe, collocato al posto giusto, rimarranno a bocca aperta! La prima regola da seguire per apparecchiare la tavola in stile shabby chic è quella di prediligere le tonalità chiare. Senza dubbio il bianco è il colore principe. Il più adatto a fare da sfondo alla decorazione per il suo carattere neutro, che farà risaltare al meglio le stoviglie colorate e, se volete dare un tocco ancora più principesco, bicchieri e posate in argento o oro, con la loro eleganza e bellezza senza tempo.
Il miglior servizio di piatti che potrete utilizzare per il vostro scopo è proprio quello lasciatovi dalla nonna: è tempo di andare a rovistare in soffitta e di utilizzarlo. Con il giusto accompagnamento di particolari come bicchieri e posate, vedrete che sarà notevolmente valorizzato e vi pentirete di non averlo utilizzato prima. Parola di Quello Sbagliato. Il bianco e il metallo sono i due cardini dello shabby chic. Se molti famosi brand hanno lanciato servizi e ceramiche che hanno uno stile vicino a quello di una volta, con decori in rilievo e tonalità chiare, la vostra tavola shabby chic avrà un sapore più autentico con degli oggetti di antiquariato. Le posate vintage, impreziosite da qualche decoro, attireranno l’attenzione dei vostri commensali. Un esempio di servizio shabby chic è quello che vedete in basso in stile San Marco.
Oppure, se preferite qualcosa di più essenziale, e da poter riutilizzare in altri contesti, vi consiglio questo servizio Tiffany & Co, che come altri servizi della stessa marca potete trovare anche presso case d’aste – come la Minerva Auctions.
I bicchieri da scegliere per stupire i vostri ospiti dovranno essere in cristallo, magari con linee arrotondate e decori in rilievo. Qualora vogliate dare un tocco di colore, saranno da preferire le tonalità pastello, come azzurro, verde mente o cipria. Scegliere le stoviglie giuste non basta, per dare un aspetto shabby chic alla tavola, la stessa meticolosità della cura dei dettagli deve essere dedicata anche al centrotavola. Pigne, rametti, bacche e qualsiasi elemento possa dare un quid di raffinatamente rustico dovrà essere posizionato al centro, tra i due classici candelabri da sistemare alle due estremità centrali della tavola. Che ne dite di questi candelabri a due fiamme di Federico Buccellati? Mi fanno letteralmente impazzire. Li adoro.
Arrivata l’ora del caffè, servitelo in grande stile con le tazze libiche incise e sbalzate. Un pezzo del secolo scorso ma ancora di grande fascino.
Avete visto, Sbagliati, come utilizzando degli accessori d’arredo molto raffinati è possibile decorare una tavola in perfetto stile shabby chic? Gli oggetti d’antiquariato, se abilmente mixati ad elementi vintage e dall’aspetto vissuto, potranno regalare alle vostre cene un eleganza senza tempo.

5 Comments

  1. Ornella Mattarini ha detto:

    Elegantissimi!!!!

  2. Patty Matte ha detto:

    A me piace molto fondere pezzi importanti con tovagliati grezzi e fiori di campo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *