Ciao Sbagliati,
come preannunciato il mio viaggio ad Istanbul è stato sin dalle prime ore della partenza tumultuoso, ma al tempo stesso emozionante.
Iniziato nel modo ‘sbagliato‘ si è concluso nel migliore dei modi. Regalandomi una vacanza da sogno.

INSTABUL
Il giorno della partenza, sono arrivato tardissimo in aeroporto. Avevo perso la speranza di salire sul mio volo per la Turchia.
Inoltre, avevo, dato per scontato di dover lasciare a terra almeno una valigia. Era l’unico modo per riuscire ad imbarcarmi.
Arrivato al gate, mi accorgo che le difficoltà non erano terminate. Era in atto anche uno sciopero nazionale del personale di bordo.
Vi lascio immaginare il mio stato d’animo. Ansia e stress erano alle stelle, tanto da rimpiangere le mie giornate al lavoro!

Dopo mille peripezie, gli isterismi del personale di bordo e dei passeggeri, lo sciopero è stato revocato ed io sono riuscito ad imbarcarmi con tutte le mie valigie.

Da questo momento inizia la mia splendida avventura.

Istanbul, è una città bellissima e magica.

INSTABUL