White in the City: Milano design week 2017

White in the City: Milano design week 2017


White in the City: Milano design week. Ben ritrovati Sbagliati. Chi mi segue da tempo conosce alla perfezione ogni angolo della mia abitazione e la mia passione per il restyling di vecchi mobili acquistati nei mercatini dell’usato o presso alcuni negozi di arredamento vintage. La mia casa è un continuo cantiere e la mia voglia di cambiare la disposizione dell’arredamento è compulsiva. Un oggetto o un complemento d’arredo non rimangono mai nello stesso posto per più di quindici giorni. Il solo pensiero di stabilità, è utopia pura.
C’è una costante, però, che accompagna questa mia ‘schizofrenica’ voglia di cambiamento all'interno degli ambienti della mia casa: il colore bianco. Amo rischiare e giocare con i contrasti! Mi piace accostare oggetti di epoche e stili differenti a pezzi di antiquariato acquistati all’asta o presso i miei antiquari di fiducia. La mia grande passione è recuperare alcuni mobili retrò dalla soffitta dei miei genitori e contestualizzarli nei vari ambienti domestici. Il colore di fondo rimane sempre e solo il bianco. Un colore acromatico, ma che in realtà contiene tutti i colori dello spettro magnetico. Il bianco è esattamente l’opposto del nero che rappresenta l’assenza di colori.
Per chi, come me, vive in un piccolo appartamento il bianco è anche un’ancora di salvataggio. Non ci credete? Rende gli ambienti più luminosi e spaziosi. Non viaggiate troppo con l’immaginazione: non vi regalerà mai la residenza della regina a Buckingham Palace ma vi darà, per lo meno, l’impressione di vivere in una casa più grande. Nella vita bisogna sapersi accontentare, ma con qualche stratagemma!
Vi avevo anticipato che i prossimi mesi sarebbero stati, per Quello Sbagliato, ricchi di sorprese e di viaggi. Ho appena prenotato l’ennesimo biglietto per la mia amata Milano. Il motivo? Ho appena scoperto che durante il Salone del Mobile, dal 4 al 9 aprile, nel quartiere di Brera, si svolgerà l’evento culturale White in the City, che racconterà il bianco nelle sue mille declinazioni cromatiche e simboliche. Un bellissimo viaggio tra arte, design, architettura, fashion e lifestyle incorniciato da alcune location milanesi da sogno: dalla Pinacoteca di Brera a Palazzo Cusani, dall'Accademia di Belle Arti di Brera all’ex chiesa di San Carpoforo.
In ognuno di questi spazi incantati verranno inserite installazioni firmate e progettate da maestri contemporanei del design e architetti di successo. Molte di queste opere saranno ambientate e contestualizzate accanto ad oggetti più comuni e di uso quotidiano. Il filo conduttore e il protagonista assoluto sarà uno: il bianco. Simbolo di equilibrio tra tutte le sfere dell’arte e della nostra società. Assumerà nelle diverse location declinazioni differenti che andranno da quelle più immateriali fino ad arrivare a quelle più tangibili.
Al Class Editori Space, invece, verrà allestita la mostra White Young. Giovani designer internazionali daranno la loro libera interpretazione del colore bianco: elemento vitale e innovativo di una società ecosostenibile.
Se anche voi siete amanti di questo colore non potete assolutamente perdere questo fantastico evento. Sono convinto che vi emozionerete davanti alle diverse visoni, alle differenti culture, alla creatività di artisti, di architetti e di designer. Ma White in the City non sarà solo un percorso per gli addetti ai lavori. Ragazzi, studenti e normali cittadini potranno confrontarsi in un percorso che sono sicuro toccherà i sensi di ogni visitatore e metterà in discussione il vostro modo di vedere e vivere alcuni aspetti della vita di tutti i giorni.

Rispondi